Si è tenuta a Livorno nei giorni 15, 16 e 17 giugno la terza edizione del Festival “Cacciucco Pride”.

Il piatto tipico della cucina livornese a base di pesce e dal sapore forte e intenso è stato celebrato in tutta la città: nelle piazze, sul mare, lungo i Fossi a bordo di battelli, al Mercato Centrale, al Mercato Ittico, all’Acquario Comunale, al Molo Mediceo ed in banchina, come in tantissimi ristoranti e trattorie che lo hanno proposto nella varie versioni, tradizionale e rivisitata, ma sempre rispettando criteri di qualità e di utilizzo dei prodotti del territorio.

L’Associazione Cuochi Livornesi, in collaborazione con Slow Food e Fisar-delegazione di Livorno, ha proposto il “Cacciucco Lab” ovvero il laboratorio interattivo di cucina all’interno della bellissima struttura dell’Acquario di Livorno.

Nel fine settimana i cuochi aderenti all’Associazione Cuochi Livornesi, ed in particolare gli Chef Valerio Vittori ed Angela Grandi, hanno proposto un laboratorio nel quale oltre ad insegnare come si prepara il cacciucco hanno proposto, in collaborazione con AIS, l’abbinamento del succulento piatto ai vini.

Si è trattato di momenti divertenti ma anche interessanti e partecipati volti alla valorizzazione del cacciucco nonché alla conoscenza della realtà associativa dei cuochi di Livorno.

Molteplici le iniziative che hanno caratterizzato la rassegna tra le quali le degustazioni “on the road”, il Cacciucco Contest, ovvero un concorso online per il “Miglior cacciucco fatto in casa” aperto a tutti, i “Cacciucchini 5 C” ed i “Cooking Lab Mini Chef” laboratori dedicati ai bambini affinché imparino ad apprezzare il piatto livornese preparato in maniera sostenibile, il “Magic kitchen” corso di cucina in inglese.

Il Mercato Centrale è stato uno dei punti chiave di questa edizione con “Aspettando Mare di Vino” evento organizzato da Fisar nel quale i sommelier hanno raccontato i prodotti, il terroir e novità di quest’anno la “contaminazione” con un’altra manifestazione: “Mare di gusto” di San Vincenzo rappresentata dalla chef Deborah Corsi che ha cucinato il suo “cacciucchino di pesce azzurro”.+

Molti altri gli eventi collaterali che hanno creato grande fermento in città e portato numerosi visitatori nelle vie del centro e nei luoghi toccati dalla manifestazione il tutto all’insegna naturalmente del cacciucco!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here