Stefano Trevisan è lo chef di “Alla Torre de’ Rossi”, il ristorante dell’Hotel Pitti Palace al Ponte Vecchio, la torre medievale, che non si può non notare appena si attraversa Ponte Vecchio per andare diladdarno. Location mozzafiato a parte, il menù del ristorante offre piatti della tradizione toscana, rivisitati in modo che possano piacere ai turisti, ma anche ai fiorentini.

Lo chef Trevisan ci prepara uno sformatino di porro con fonduta al pecorino di Pienza, crudités di verdure e tartufo, un piatto vegetariano, leggero, che va bene per l’imminente stagione estiva, che stupisce per la sua freschezza e delicatezza (se ci mettiamo il panorama che si gode dalla terrazza, il gioco è fatto!)

“Mi piace lavorare con sapori semplici e ingredienti buoni – ci dice lo chef – e questo sformatino è pensato sia per venire incontro al turista che cerca i prodotti del territorio, ma anche per la clientela della città. Sì, perché il ristorante attira tanti fiorentini… nonostante il trend dei ristoranti all’interno degli hotel sia completamente l’opposto. Forse perché fin da subito il ristorante Alla Torre de’ Rossi ha fatto dell’ospitalità la sua parola d’ordine, con l’obiettivo di combatte contro il turismo usa e getta, mordi e fuggi, che molto spesso sminuisce Firenze, così come tante altre città italiane.

“Non ci interessa portare in tavola piatti “ruffiani” attira-turisti ci interessa, piuttosto, che anche il turista scopra e riesca ad apprezzare i prodotti della nostra terra e il nostro modo di interpretare una tradizione culinaria così importante come quella toscana.” Insomma, un modo per far sentire a casa un turista… ma non a casa sua!

A casa di un fiorentino!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here