Da frutto esotico, simbolo della lontana Nuova Zelanda a protagonista delle tavole italiane negli ultimi venti anni. Supportato dal crescente consumo pro capite e dalla comparsa di estese coltivazioni locali anche biologiche, il kiwi è diventato uno dei frutti più apprezzati. Sapore, versatilità ma anche integratore di salute e bellezza, proprietà confermate da molte ricerche scientifiche internazionali. Il kiwi è molto consumato soprattutto in inverno, per il ruolo indiscusso di supporto per la vitamina C ma è senza dubbio un alimento interessante e utile per proteggere la salute e la bellezza, nonché aiutare a risolvere i disturbi non solo invernali.

Kiwi per proteggersi contro il freddo

La vitamina C ha un ruolo indiscusso nell’affrontare i disturbi del freddo, in particolare raffreddore e influenza. Le recenti ricerche sulle quantità nei cibi e la capacità di assorbimento, hanno eletto il kiwi come il migliore integratore di questa preziosa sostanza. Grazie alla ricchezze di fibre solubili già nel primo tratto dell’intestino, la vitamina C è assorbita lungo tutto il tratto digestivo, finendo per essere velocemente utile all’organismo. Sono ricchissimi di potassio, sostanza naturalmente antidolorifica e che stimola il sistema immunitario. A rinforzare le capacità di risposta dell’organismo a virus e freddo, ci pensa anche l’accoppiata magnesio ed acido folico. Un frutto capace di dare energia durante la convalescenza o nei periodi di stanchezza psicofisica, ma anche di fare da scudo contro le infezioni. Le notevoli capacità antiossidanti del kiwi, lo rendono necessario per l’alimentazione invernale dei fumatori o di chi vive in ambienti inquinati. Una recente ricerca dell’Istituto nazionale di ricerca agronomica di Orleans, ha dato vita ad una campagna di informazione per i pediatri francesi, ai quali viene consigliato di suggerire il consumo di un kiwi al giorno nei bambini, per proteggerli contro i principali disturbi da raffreddamento.

Il verde e il giallo che favoriscono la circolazione

Nelle sue versioni verde e giallo brillante, il kiwi è un eccellente stimolante dell’energia psicofisica, con una azione protettiva sulla circolazione e sul cuore. Tra i frutti è quello che riesce meglio in questa duplice azione di benessere muscolare e mentale e di prevenzione delle principali malattie cardiovascolari. Questo grazie ad unico equilibrio e sinergia tra la vitamina C e la vitamina E. Il kiwi è anche una fonte vegetale di cromo, sostanza minerale che anche a piccole dosi, favorisce l’intero metabolismo circolatorio, dal potenziamento dei vasi e dei capillari, al miglioramento della fluidità sanguigna, all’attivazione degli enzimi che eliminano le tossine nel torrente sanguigno. Il kiwi è molto ricco di questo prezioso minerale, che viene ben assorbito anche per la contemporanea presenza di grandi quantità di potassio. Il kiwi è il frutto ideale per le persone con poca energia e per chi si vuole mantenere in forma. Per le donne in gravidanza, il kiwi è il miglior frutto da consumare, durante la stagione fredda e tutto l’anno. Anche gli sportivi, in particolare per chi fa sessioni di allenamento intenso, traggono grande beneficio dal consumo di kiwi sia a livello del defaticamento muscolare che per il potenziamento del muscolo cardiaco.

Energia per verde per la dieta

Stanchezza cronica, malumore, ipersensibilità alle malattie, attacchi di fame. I percorsi dimgranti con un regime alimentare ipocalorico, vedono spesso la comparsa di una vera e propria sindrome neurovegetativa. I kiwi, la migliore fonte di polifenoli che abbiamo a tavola, aiutano l’organismo a contrastare la stanchezza fisica e mentale durante la perdita di peso, favorendo così il mantenimento e il successo della dieta. Oltre ai polifenoli, 100 grammi di kiwi forniscono 70 mg di fosforo, 25 mg di calcio, 0,5 mg di ferro. L’eccellente assorbimento durante la digestione di queste sostanze ne fanno un potente energizzante, molto utile a contrastare gli attacchi di fame. Molti dietologi consigliano il consumo di un kiwi, sino a tre volte al giorno, come spuntino tra un pasto e l’altro. Sali minerali, enzimi, polifenoli e vitamine del kiwi, in sinergia proteggono dallo stress ossidativo, ritenuto tra i fautori dell’invecchiamento e dell’aumento della fame nervosa. Quest’azione salutare insieme all’integrazione dei polifenoli, favorisce il senso di benessere generale, aumentando forza fisica e migliorando l’umore. Ideale sostegno salutistico durante la dieta è raccomandato sulle tavole vegetariane e vegane, proprio per la capacità di integrare velocemente quelle sostanze, utili durante la stagione fredda, a mantenersi in salute ed energia quando si consuma meno cibo per dimagrire o disintossicarsi.

Contro il malumore della stagione fredda

Con i suoi, 85 mg per 100 gr di vitamina C e quasi 20 di magnesio e il ferro, stimola il metabolismo e il sistema nervoso, donando forza e resistenza, soprattutto all’apparato muscolare. In particolare la disponibilità rapida del magnesio, ne fa un buon rimedio nel malumore, nella mancanza di energia mentale, nell’insonnia e nell’ansia. Un’azione simile alla frutta secca, ma con molte meno calorie e con in più, la ricchezza di potassio, elemento indispensabile per l’energia dell’organismo. Antidepressivi a colazione e rilassanti come spuntino dopo cena, i kiwi possono essere un valido alleato nelle terapie naturali ma anche farmacologiche, nella cura dei principali disturbi neurovegetativi come ansia, depressione, insonnia, irritabilità, patologie dello stomaco a sfondo emotivo. Pur non essendo direttamente curativi di questi importanti disturbi, né contrastano i sintomi più invalidanti, favorendo il recupero fisico ma anche un buon sonno e il rilassamento durante il giorno.

Integratore di bellezza per la pelle

Tutta la frutta fa bene alla pelle, idratandola profondamente e migliorandone l’aspetto. I kiwi sono tra i frutti, uno dei più indicati, per favorire il naturale rigenerarsi del derma. Gli acidi dei kiwi, permettono l’assorbimento ottimale della vitamina C, contenuta in quantità eccellenti ed importanti. Sono un vero e proprio integratore di bellezza, in quanto la vitamina C, agisce in sinergia con magnesio, fosforo e potassio, stimolando la produzione di collagene e favorendo la conservazione dell’idratazione. Il kiwi è tra i frutti, quello con la maggiore capacità di rinforzare le pareti dei piccoli vasi ed è dunque ideale per chi ha la pelle molto delicata o soffre di couperose. Contiene anche acido folico che ha un ruolo fondamentale nell’idratazione della pelle. Due kiwi al giorno possono sostituire egregiamente qualsiasi integratore di bellezza. Sono particolarmente indicati, in chi fuma, per contrastare i danni della nicotina sulla pelle, per chi ha una pelle particolarmente delicata. L’azione benefica sull’aspetto non è solo sulla pelle ma si manifesta anche sulle unghie e sui capelli.

Un aiuto per gli occhi

Quando gli occhi si infiammano spesso, sono sottoposti allo stress delle lenti a contatto, di climi troppo secchi in casa e in ufficio, soffrono per infezioni ricorrenti, hanno bisogno di essere sostenuti sia da vitamine che sali minerali. Il kiwi è l’alimento ideale per la ricca sinergia di vitamina C e rame che forniscono all’apparato visivo le migliori difese. Per chi soffre spesso di congiuntiviti, irritazioni oculari, allergie, mangiare kiwi è una strategia efficace per proteggere il sistema oculare e aiutare la risoluzione di queste problematiche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here