Si è tenuto lunedì 2 luglio, nella prestigiosa location di “Villa Medicea La Ferdinanda” di Artimino, Chef For Prato galà di beneficenza organizzato da Vetrina Toscana insieme a Confcommercio Pistoia e Prato, Fipe, Confesercenti, Fiepet Prato, Associazione Cuochi Prato con il supporto di Unioncamere e CCIAA Prato e con il Patrocinio del Comune di Carmignano.

Giunta alla sua sesta edizione la manifestazione ha raggiunto livelli mai toccanti prima con 250 presenti, tra i quali autorità ed imprenditori della Provincia di Prato che hanno contribuito a sostenere il progetto di Caritas “Casa Betania” – una struttura dedicata all’accoglienza temporanea di uomini residenti sul nostro territorio, senza un alloggio. La serata ha dato un frutto che è andato oltre ogni più rosea aspettativa, ben 10.620 euro i fondi raccolti in favore della Caritas Diocesana di Prato.

Presente anche l’Assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo che non ha mancato di rimarcare nel suo intervento la disponibilità dei pratesche ancora una volta hanno dimostrato la propria solidarietà facendo rete edesaltando ciò che di buono offre il territorio e mettendolo a disposizione di una buona causa.

L’esecuzione della cena è stata affidata alle sapienti mani di 15 ristoratori della provincia di Prato aderenti a Vetrina Toscana e tra di loro anche membri dell’Associazione Cuochi Prato che, dopo una partenza legata prevalentemente ad eventi formativi, prosegue il suo primo anno di vita con molteplici iniziative di varia natura e di alto livello.

Per l’Associazione Cuochi Prato, oltre al Presidente Claudio Vicenzo, che ha proposto un risotto con pomodoro confit e corallo di nero di seppia hanno contribuito alla realizzazione della cena Elisa Masoni, Tommaso Gei, Alessandro Bertini, Valentina Baroni, Michela Bottasso, Clarissa Pozzarini, Pasquale Sarnacchiaro e Valentino D’Aloisio.

Nella rosa degli Chef anche Franco Mazzei dell’Associazione Cuochi di Montecatini Pistoia.

Con l’edizione 2018 CheFor Prato è riuscito a migliorarsi e a crescere sotto ogni punto vista – afferma Tommaso Gei, nel suo ruolo di Presidente della Consulta di Prato di Confcommercio Pistoia e Prato e presidente di Fipe Prato nonchè membro dell’Associazione Cuochi di Prato. – Non soltanto i fondi raccolti a favore della Caritas Diocesana hanno registrato un 50% in più sullo scorso anno, ma anche l’offerta si è ampliata, affiancando a ristoranti e locali, altre realtà conosciute sul territorio come i birrifici artigianali.

È stato importante per noi poter fare squadra nel perseguimento di un obiettivo comune tanto importante come la beneficenza. Ad emozionarci è stata soprattutto la grande partecipazione da parte di cittadini e autorità del territorio che in pochi giorni hanno esaurito i posti a disposizione, confermando il valore dell’iniziativa”.

A condurre la serata, un’altra veterana di Chef for Prato: la giornalista pratese Marzia Morganti Tempestini, garbata e puntuale nel coinvolgere e dettare i tempi della kermesse.

SHARE
Previous articleLa festa di Sole scalda la Maremma

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here