Cibo e vino: un connubio al centro di tanti eventi e che (sempre) attira l’attenzione (e l’acquolina) di tante persone. Il Food and Wine Day a Follonica non ha tradito le aspettative: 20 le aziende Coldiretti presenti, degustazioni e cooking show con cuochi provenienti da tutta la Maremma. “Questa giornata è nata tra amici – ci spiega Paolo Santi, presidente Federcuochi Grosseto – un’idea volta a valorizzare i prodotti enogastronomici della Maremma, una terra ricca di prodotti a 360° vino, olio, formaggi, carne e pesce.” Oltre a Coldiretti a rappresentare i produttori locali, sono intervenuti al Food and Wine Day anche i cuochi provenienti da tutta la Provincia di Grosseto e dell’Unione Regionale Cuochi Toscani, chiamati a trasformare gli alimenti e Ais, per un perfetto abbinamento cibo-vino. “Così il cerchio si chiude – continua Santi – speriamo sia un modo per promuovere la Maremma verso un turismo enogastronomico consapevole e che davvero porti ad una valorizzazione del territorio, delle sue bellezze e dei suoi prodotti.”

Una quarta edizione quella di Food and Wine Day che si è tenuta presso il ristorante “Oasi” dello chef Mirko Martinelli e che ha deciso di allargarsi davvero a tutto il territorio maremmano: “abbiamo chiamato tutta la provincia di Grosseto a rappresentare questo straordinario terreno enogastronomico – ci spiega lo chef Michele Cocola, segretario regionale del Dipartimento Solidarietà Emergenza della Toscana – mettendo in prima linea, dietro ai fornelli, alcuni eccellenti chef con cooking show e degustazioni.” Un evento per fare promozione, ma anche “sistema”: “la provincia di Grosseto è molto vasta – ci spiega lo chef Martinelli – per questo c’è bisogno di eventi come questo per fare da collante tra realtà vicine, ma diverse e stimolare alla collaborazione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here