Tradizione e innovazione, crescita e condivisione: queste le parole chiave su cui ha basato il suo progetto per l’Associazione Cuochi Fiorentini Massimiliano Catizzone; una proposta dinamica e giovane che lo ha portato ad essere eletto Presidente dell’Associazione. “Il mio obiettivo è riportare l’associazione al servizio degli associati – dice Catizzone – aggiungendo un pizzico di tecnologia, comunicazione e trasparenza, ad esempio rendendo le riunioni di Consiglio davvero aperte a tutti”.

Calabrese di nascita, Catizzone ha iniziato prestissimo a girare l’Italia e il mondo per seguire la cucina, che l’ha portato in Toscana, dove attualmente dirige la cucina della Villa La Palagina. Un lavoro, quello dello chef, certo, ma anche una passione che lo ha portato a ricoprire il ruolo di Team Manager dell’Equipe di Alta Cucina Toscana, la squadra dell’Unione Regionale Cuochi Toscani, che lo scorso aprile ha trionfato ai Campionati della Cucina Italiana, portando a casa il primo posto nella categoria cucina calda a squadre.

E allora come si coniugano questi due importanti ruoli? “Credo siano due cose nettamente distinte, ma come presidente, il mio ruolo sarà anche quello di reclutare nuovi ragazzi, da sottoporre alle selezioni dell’Equipe.” Qualificare l’Associazione Cuochi Fiorentini partendo proprio dai giovani, dalle scuole, dagli Istituti e, allo stesso tempo, tesserare sempre più professionisti. Attenzione al territorio dunque, ma anche agli scenari regionali e nazionali: “Lavorare in sinergia con URCT e Federazione Italiana Cuochi sarà indispensabile – dice Catizzone – è il primo passo per rendere veramente Firenze il punto di riferimento della Toscana, una delle quattro città più importanti d’Italia (insieme a Milano, Roma e Napoli)… e non solo per quanto riguarda la cucina!”

In bocca al lupo quindi al neo-presidente e alla sua squadra, perché “proprio come uno chef, che in cucina ha bisogno di poter contare su una brigata forte e coesa per soddisfare i clienti in sala, così un Presidente deve avere alle sue spalle una squadra altrettanto forte e coesa, determinata nel portare avanti le idee e i progetti di tutti – dice Catizzone – per poter raggiungere gli obiettivi di crescita, tanto dell’Associazione quando dei suoi associati”.

Presidente Vicario: Saverio Carmagnini
Vice Presidente e delegato URCT: Fabio Bianconi
Vice Presidente: Iuri Dini
Vice Presidente: Maria Campagna
Segretaria: Caterina Bonechi
Tesoriere: Gianni Campagna
Resp. Corsi professionali: Mori Guido
Consiglieri: Simone Cucchi, Antonio Petrucci, Francesco Boccieri, Maurizio Betti e Susanna Arcangioli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here