Pane, burro e acciuga: un classico delle merende contadine rivisitato in chiave decisamente gourmet, ma non meno appetitosa.

Acciuga fritta ripiena di pane al prezzemolo su spuma di burrata, con pomodori canditi e sfoglie di pane

Acciuga fritta ripienaUn antipasto, ma anche un finger food e (perché no?) street food. Un piatto che profuma di Calabria, terra natia dello chef Mario Perone del Ristorante Palagio59 di Rignano sull’Arno, ma che strizza l’occhio anche alle tradizioni dell’Isola d’Elba, dove lo chef ha lavorato per tanti anni: “dove l’acciuga fritta ripiena e saltata con il pomodoro è un classico della cucina casalinga.”

Acciuga fritta ripiena con pomodorini canditi
Di classico questa acciuga fritta ha ben poco, ma di certo non è un difetto! La croccantezza delle sfoglie sottili tostate di pane toscano (a lievitazione naturale, mi raccomando!) fanno da crostino per il filetto di acciuga ripieno fritto, mentre la dolce acidità del pomodorino candito è perfetta per smorzare con delicatezza la spuma di burrata. Un piatto quello proposto dallo chef Perone che riflette a pieno la sua idea di cucina “più pulita”, che sa andare incontro ai gusti di tutti. “La ristorazione si sta progressivamente dirigendo verso una cucina più semplice – ci dice – che non significa rinunciare alla qualità, ma lavorare materie prime, anche povere, in modo alternativo.”

Ma tornando alle acciughine… cosa ci si beve, un Prosecco? “Le bollicine italiane si sposano sicuramente bene, ma a gusto personale io ci berrei un buon flute di Champagne!”

Chef Mario Perone IlPalagio59

1 COMMENT

  1. Bellissima, ricetta tradizionale Calabrese; rivisitata con molto fervore é inteliggenza dallo chef Mario Perone; grande applauso da Parigi !!! ( é come dice Lorenzo une flute de champagne va sempre bene ).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here